Le mura di Sassone e la Grotta di Donna Marsilia.

sassonefortezzecarolingeLe mura di Sassone: Questa località potrebbe essere l' antica Xifeo, convinzione tramandatasi da una incerta ubicazione descritta da Tito Livio e denominata Lymphaeum ( Linfèo ), luogo coinvolto amaramente nelle guerre puniche.

Nel tempo venne denominata Sassone come risulta da alcuni documenti, fu completamente distrutta sul finire del  XIV secolo.

L' area presenta i resti della cinta muraria lunga circa 1.500 metri, il sistema difensivo venne eretto dai Longobardi.

La Grotta di Donna Marsilia: Praticamente sotto quello che rimane della cinta muraria di Sassone, si apre la Grotta di Donna Marsilia, al suo interno sono stati recuperati vari reperti da riferirsi al III millennio a.C., inoltre vi è stato rinvenuto uno scheletro e dei frammenti ceramici riconducibili alla cultura siciliana di Piano Conte.

Da San Basile o da Morano Calabro, si imbocca la strada provinciale che collega i due comuni. A metà percorso ( 3 km ) sulla destra per chi proviene da San Basile, sulla sinistra per chi proviene da Morano Calabro, si vedono i due muraglioni della porta d' ingresso dell' antica cittadella. Una volta all' interno della cinta, seguendo la pendenza del terreno, dirigendosi a valle, si nota una sporgenza rocciosa, alla cui base si apre la Grotta di Donna Marsilia.
 
Sassone e donna marsilia
sassone
sassone1
sassone3
sassone5

Ricerca personalizzata

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Nessun commento:

Posta un commento